Il Centro Ippico Mahdia mette a vostra disposizione cavalli autoctoni, iscritti allo Stud Book della F.N.A.R.C. (Fondazione Nazionale di Incremento della Razza Equina) di razza berbera , araba e mogods

Cartagine è stata fondata là dove Didone trovò il cranio di un cavallo e questa effige è stata anche rappresentata sulle monete cartaginesi . Già nell´antichità i cavalieri numidi, sulle loro piccole cavalcature senza morso nè gualdrappa, erano molto noti, e come Roma si installò in questi territori, i cavalli berberi , sempre imbattuti nelle corse dei carri, furono anche immortalati in sontuosi mosaici. A partire dalle conquiste arabe, questo fedele compagno dei Tuareg, caratterizz?la cavalleria leggera cominciare dall’Andalusia Moresca fino ai tempi moderni. Apprezzato per la sua velocità contribuì anche alla creazione del Purosangue inglese, grazie a "Godolphin Barb" e agli altri stalloni importati dall´Europa. Il berbero è un cavallo rustico, brillante nelle sue andature e reputato per le sue attitudini di resistenza. Allevato da secoli per la caccia, la guerra, il lavoro e la parata fu apprezzato inoltre per l´addestramento da Pluvinel, La Guérinière ed il Generale Beudant.